Glass with alcohol

Vino o non vino, questo è il problema


Glass with alcohol
Porzione di Torà del Festival ROSH HASHANAH – B’Reisheet (Genesi) 21:1-34. Haftarah: 1 Samuele 1:1-2:10

“In verità vi dico che non berrò piú del frutto della vigna fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio”. Marco 14:25

Possiamo notare che Yeshua non si opponeva a bere il frutto della vite, che erroneamente viene equiparato al prodotto commerciale che si trova oggi nei negozi. Il vino dell’epoca biblica era molto più debole di quello che conosciamo oggi. Se una delle ragioni è l’aggiunta di acqua, un’altra è che il vino fermentato naturalmente (senza additivi) era l’unico vino disponibile in quel periodo. Il vino prodotto ai tempi della Bibbia era sottoposto a un processo molto più semplice: veniva coltivato e prodotto in modo naturale, senza trattamenti chimici o aggiunte o rimozioni. Il suo sapore sarebbe stato molto diverso da quello del vino di oggi, pieno di sostanze chimiche e additivi, ma forse era più simile al succo d’uva fermentato.

Perché a Yeshua fu dato vino mescolato con fiele?

Fiele si riferisce a una sostanza ricavata dalla mirra, che fu mescolata al vino offerto a Yeshua la prima volta. Yeshua l’assaggiò e capì che questo intruglio era stato concepito per ottundere i suoi sensi e alleviare un po’ il dolore della sua crocifissione. A parte questo, la combinazione è narcotica e potrebbe essere stata data a Lui nel tentativo di porre fine alla sua vita e alle sue sofferenze prima.

Il secondo vino gli fu offerto in una spugna e il vino era aspro. Il vino aspro, ai tempi dei Romani, era usato come rinfrescante per dissetarsi. Si presume che l’astante che gli offrì questo vino aspro lo fece per prolungare il tempo in cui era sveglio e quindi la sua sofferenza.

Vino vecchio e vino nuovo

Il vino vecchio è fermentato e ha un contenuto alcolico. Il vino nuovo menzionato nella Bibbia è solitamente succo d’uva e ha un contenuto alcolico minimo o nullo.

La bevanda alcolica più forte che era accessibile agli autori del Nuovo Testamento e ai loro lettori originali era il vino naturale, che aveva una gradazione alcolica dell’11-12% (prima della diluizione). Inoltre, il vino antico veniva normalmente diluito prima di essere bevuto, probabilmente a una gradazione alcolica del 5-8%, sia per evitare un’intossicazione eccessiva sia per farlo durare.

Vi chiedete perché le persone si trovano “alticce” dopo un solo bicchiere di vino? Si è scoperto che il vino è più forte di un tempo, fino al 14-20% di alcol, e che le persone che bevono non lo diluiscono; quindi, può causare molta più dipendenza e alcolismo. Inoltre, uno studio congiunto delle università Cornell e Iowa State ha rilevato che le dimensioni e la forma del bicchiere possono influenzare la quantità di vino versata in varie circostanze. Un bicchiere di chardonnay potrebbe essere sufficiente a causare un incidente mortale per guida in stato di ebbrezza. (https://usa-law.org/can-i-drive-after-one-glass-of-wine/)

La Bibbia parla molto delle proprietà benefiche del vino e dei suoi pericoli quando se ne abusa.

Dirai: «Mi hanno picchiato, ma non mi hanno fatto male; mi hanno percosso, ma non me ne sono accorto. Quando mi sveglierò tornerò a cercarne ancora!». Proverbi 23:35

Man with a bottle in hand pulled over by police

Molti degli incidenti d’auto che si verificano oggi negli Stati Uniti sono dovuti a DUI, ovvero alla guida sotto l’effetto di vino commerciale o di un’altra forma di alcool oggi molto diffusa, come la birra o altri alcolici. Molte famiglie in tutto il mondo sono state distrutte a causa dell’alcolismo. Molti bambini sono stati abusati e persino violentati da genitori alcolisti sotto l’effetto del vino o di un’altra forma di alcol.

Un recente studio dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha rilevato che, mentre le armi sono effettivamente responsabili di un maggior numero di decessi in generale, la guida in stato di ebbrezza uccide più persone su base pro capite. In altre parole, è più probabile essere uccisi da un guidatore ubriaco che da una pistola. (https://www.davidazizipersonalinjury.com/is-it-more-dangerous-to-be-killed-by-a-drunk-driver-or-agun/#:~:text=Uno%20recente%20studio%20sulla%20guida%20che%20sulla%20pistola).

La maggior parte degli incidenti sul lavoro è causata dall’abuso di droghe o alcol.

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti sostiene che il 65% degli incidenti sul lavoro è legato all’abuso di droghe e alcol sul posto di lavoro. Secondo il Centro per le dipendenze, “bere sul lavoro può anche portare ad accuse di aggressione aggravata e di percosse sessuali”, con conseguente aumento dei costi sanitari per i dipendenti colpiti in prima persona. Non solo la vostra azienda dovrà affrontare problemi finanziari, ma i suoi dipendenti saranno a rischio e sperimenteranno un minor livello di sicurezza sul lavoro. (https://ondemandoccupationalmedicine.com/addiction-in-the-workplace/#:~:text=Il%20Dipartimento%20della%20Lavoro%20degli%20Stati%20Uniti, l’abuso%20di%20alcool%20nel%20luogo%20di%20lavoro)

Secondo un documento della Società Americana di Medicina delle Dipendenze (ASAM), diversi studi hanno rilevato che l’abuso di sostanze è coinvolto nel 40-60% degli episodi di violenza domestica denunciati. Inoltre, oltre il 20% degli autori di reati di sesso maschile riferisce di aver fatto uso di alcol prima dei più recenti e gravi atti di violenza. (https://alcohol.org/women/domestic-abuse-and-alcoholism/#)

Per coloro che giustificano la loro dipendenza dal vino o dall’alcol dicendo che la Bibbia sanziona il consumo di vino, sappiate che avete interpretato male le Scritture e non avete ascoltato i suoi avvertimenti. La vostra dipendenza dal vino e da qualsiasi altro alcolico potrebbe costarvi l’eredità del regno per l’eternità!

“Non sapete voi che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’ingannate: né i fornicatori, né gli idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né gli omosessuali, né i ladri, né gli avari, né gli ubriaconi, né gli oltraggiatori, né i rapinatori erediteranno il regno di Dio.”. 1 Corinzi 6:9-10

Abbiamo già stabilito che il vino che bevete non è lo stesso del vino biblico. Se oggi insistete a bere questa sostanza commerciale chiamata “vino”, fate almeno un favore a voi stessi e ai vostri cari: Diluiscilo di due terzi, in modo da avere un terzo di vino commerciale e due terzi di acqua. Questo ridurrà la vostra dipendenza e preverrà gravi problemi.

Ricordate che Yeshua ci invita a diventare un otre nuovo per il vino nuovo che non intossica ma nutre, poiché non ha contenuto alcolico o ha un contenuto alcolico estremamente basso. Tuttavia, Egli ha detto che la gente preferisce l’alta gradazione alcolica e rifiuta il vino nuovo.

“Nessuno poi, avendo bevuto del vino vecchio, ne vuole subito del nuovo, perché egli dice: ‘Il vecchio è migliore’”. Luca 5:39

Squized grapes

Ricordiamo che il vino vecchio era succo d’uva fermentato, mentre il vino nuovo è quello che oggi chiamiamo succo d’uva.

“Mangeranno, ma non si sazieranno; si prostituiranno, ma non cresceranno; perché hanno smesso di ascoltare l’Eterno. Prostituzione, vino e mosto tolgono il senno.”. Osea 4:10-11

In ebraico, il vino vecchio è la parola Yain, mentre la parola per il vino nuovo è Tirosh, che è succo d’uva analcolico. Lo Spirito Santo è paragonato a questo vino nuovo. Dobbiamo continuare a bere di Lui per rimanere freschi e vivaci nel nostro cammino con Lui. Siamo avvertiti di non ubriacarci di vino.

“E non vi inebriate di vino, nel quale vi è dissolutezza, ma siate ripieni di Spirito”. Efesini 5:18.

Non è un peccato bere una piccola quantità di vino fermentato. È un peccato abusarne.

Alcuni di noi sono chiamati, come i figli di Rekab, a non bere alcolici.

“Le parole di Jehonadab, figlio di Rekab, che comandò ai suoi figli di non bere vino, sono state messe in pratica; così essi non hanno bevuto vino fino a quest’oggi, perché hanno ubbidito al comando del loro padre. Ma, sebbene io vi ho parlato con urgenza ed insistenza, voi non mi avete ascoltato.” Geremia 35:14

Inoltre, a Giovanni il Battezzatore fu ordinato di essere un nazireato non bevendo alcun frutto della vite. Il lievito presente nell’aria provoca la fermentazione e l’alcol anche nel succo d’uva.

“Parla ai figli d’Israele e di’ loro: Quando un uomo o una donna farà un voto speciale, il voto di nazireato, per consacrarsi all’Eterno si asterrà dal vino e dalle bevande inebrianti; non berrà aceto fatto di vino, né aceto fatto di bevanda inebriante; non berrà alcun succo di uva e non mangerà uva, né fresca né secca.”. Numeri 6:2-3

E ricordate che i sacerdoti non potevano entrare nel Luogo Santo dopo aver bevuto qualsiasi forma di vino o alcol.

“Non bevete vino né bevande inebrianti, né tu né i tuoi figli, quando entrerete nella tenda di convegno, affinché non abbiate a morire; sarà una legge perpetua per tutte le vostre generazioni”. Levitico 10:9

Ai re veniva consigliato di non governare quando bevevano succo d’uva fermentato o altre bevande forti.

“Non si addice ai re, o Lemuel, non si addice ai re bere vino né ai principi desiderare bevande inebrianti, perché bevendo non dimentichino la legge e non distorcano il diritto di tutti gli afflitti.”. Proverbi 31:4-5

Noè perse la sua modestia e la sua dignità quando si fece del vino fermentato con l’uva che aveva piantato. Questo portò una maledizione al figlio di Cam e alle sue generazioni.

“Poi Noè, che era agricoltore, cominciò a piantare una vigna; e bevve del vino e si ubriacò, e si scoperse in mezzo alla sua tenda.” Genesi 9:20-21

Quando valutate se bere o meno vino, o qualsiasi altra bevanda alcolica, sottoponetevi al Ruach HaKodesh (Spirito Santo) che è in voi e vedete qual è la Sua guida sulla vostra vita.

“Perché se vivete secondo la carne voi morrete; ma se per mezzo dello Spirito fate morire le opere del corpo, voi vivrete. Poiché tutti quelli che sono condotti dallo Spirito di Dio sono figli di Dio.”. Romani 8:13-14

Stop alcohol

In caso di dubbio, non bevete. In questo modo è più sicuro e non si subisce alcun danno se non si beve. E se Yah vi permette di bere occasionalmente e il vostro bere fa inciampare gli altri, allora astenetevi dal bere davanti a loro.

“Badate però che questa vostra libertà non divenga un intoppo per i deboli”. 1 Corinzi 8:9

Il tipo biblico di vino di succo d’uva fermentato naturalmente può essere benefico in misura. Paolo lo consigliò a Timoteo:

“Non bere piú soltanto acqua, ma fa’ uso di un po’ di vino a causa del tuo stomaco e per le tue frequenti infermità”. 1 Timoteo 5:23

Ma ricordate che questo vino non era il prodotto commerciale di oggi. Si trattava di uva fermentata naturalmente, ed era diluito. Paolo stava dicendo di aggiungere un po’ di succo d’uva fermentato alla vostra acqua. Dovete essere onesti con voi stessi e lasciarvi guidare dallo Spirito, come in ogni ambito della vostra vita.

“… affinche la giustizia della legge si adempia in noi che non camminiamo secondo la carne, ma secondo lo Spirito”. Romani 8:4

Egli può condurvi a:

  1. Non bere vino o alcolici.
  2. Preparate in casa il vostro succo d’uva fermentato da usare occasionalmente.
  3. Può permettervi di bere una quantità molto ridotta durante le feste e le occasioni.
  4. Potrebbe permettervi di bere ogni tanto un bicchiere di vino commerciale super-diluito.
  5. Potrebbe permettervi di cucinare solo con quello.

Assicuratevi di obbedirgli, perché questo risparmierà a voi, ai vostri cari e all’umanità intera un’incalcolabile quantità di imbarazzi e di guai. Può persino salvarvi dalla dannazione eterna.

“Ogni cosa mi è lecita, ma non ogni cosa è vantaggiosa; ogni cosa mi è lecita, ma non mi lascerò dominare da cosa alcuna”. 1 Corinzi 6:12

Avvertenze:

Se siete dipendenti e non potete vivere senza il vostro vino, la vostra birra o qualsiasi altra bevanda alcolica, dovete fermarvi e confessarlo a qualcuno che cammina con Yah in santità e potenza e chiedere una preghiera!

“Confessate i vostri falli gli uni agli altri e pregate gli uni per gli altri, affinché siate guariti; molto può la preghiera del giusto, fatta con efficacia.”. Ya’akov (Giacomo) 5:16

Se volete liberarvi dalla dipendenza da vino e alcol, inginocchiatevi dove siete e chiedete perdono a YHVH nel nome di Yeshua. Poi rifiutate ad alta voce la vostra dipendenza, eliminate tutto il vino e l’alcol dalla vostra casa e resistete alla tentazione finché non vi abbandona. Chiedete alla Ruach HaKodesh di aiutarvi e Lui lo farà!

“Sottomettetevi dunque a Dio, resistete al diavolo ed egli fuggirà da voi”. Ya’akov (Giacomo) 4:7

Vi consiglio vivamente di frequentare la nostra *Scuola Biblica GRM, che io chiamo “La lavatrice celeste”, perché vi equipaggerà nella fede e vi aiuterà a ricominciare da capo.

*Non disponibile in lingua italiana.

“Alzerò il calice della salvezza e invocherò il Nome di YHVH”. Salmi 116:13

Lechayim! Alla vita!

I vostri mentori e amici israeliani,

L’arcivescovo Dr. Dominiquae e il Rabbino Baruch Bierman

“Per amore di Sion, non tacerò”. Isaia 62:1

*Dichiarazione di non responsabilità: non sono un medico e questa non è un’istruzione medica, ma la mia istruzione spirituale come ministro della Sua Parola.

Archbishop Dominiquae Bierman and Rabbi Baruch Bierman

Per inviare le decime e le offerte:

  • Online: https://kad-esh.org/donations/
  • Inviateci un’e-mail a info@kad-esh.org per le coordinate bancarie
  • Western Union e Money Gram indirizzati a Paulette Cowan, 52 Tuscan Way Ste 202-412, St Augustine, Florida 32092, Stati Uniti.

Testo originale: Inglese
Tradotto da
www.deepL.com