Flying Higher than the Cultural Gospel

Volare più in Alto del Vangelo Culturale


Flying Higher than the Cultural Gospel
Porzione della Torà BECHUKOTAI – Vayikra (Levitico) 26:3-27:34 Haftarah: Jer. 16:19-17:14

Cosí dice l’Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; cosí troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa». Geremia 6:16

Shabbat shalom carissimi!

Siamo a un crocevia del tempo. La storia parlerà di questa stagione come della stagione più determinante per il Corpo del Messia dall’anno 325 d.C. Il Corpo sarà diviso tra coloro che sceglieranno di continuare con il popolare Vangelo culturale e coloro che pagheranno il prezzo di essere incompresi e persino perseguitati per essere tornati al Vangelo biblico fatto in Sion; saremo divisi tra coloro che sceglieranno di rimanere popolari con l’uomo e con le tradizioni religiose socialmente accettabili create dall’uomo, e coloro che sceglieranno la popolarità con il Dio Altissimo al di sopra di tutto. Il successo del Regno non si misura con la popolarità, ma con l’obbedienza al Padre.

«Ho posto su di voi delle sentinelle: Fate attenzione al suono della tromba!». Ma essi rispondono: «Non faremo attenzione». Geremia 6:17

L’obbedienza è possibile solo se coltiviamo il duo dinamico della Fede e del Timore di YHVH. Ed entrambi si realizzano in noi dopo che siamo stati battezzati/immersi nello Spirito Santo e nel Fuoco come gli apostoli ebrei dell’antico Israele. Non erano cattolici, battisti, metodisti, pentecostali, avventisti del settimo giorno, carismatici o qualsiasi altro tipo di cristiani. Erano ebrei che conoscevano la Torà, le Sacre Scritture ebraiche. Conoscevano la potenza di Elohim che cadeva su di loro a Shavuot. Questo potere si manifesta attraverso un cammino soprannaturale, profetico, miracoloso e sacrificale di obbedienza allo Spirito Santo e alla Parola di Yah.

Essi poi se ne andarono a predicare dappertutto, mentre il Signore operava con loro e confermava la parola con i segni che l’accompagnavano. Amen. Marco 16:20

Essi portarono il Vangelo biblico fatto in Sion ovunque andassero con la cultura biblica, orientata alla Torà e alimentata dallo Spirito Santo, data a Israele. Quando l’ultimo degli apostoli ebrei morì dopo il II secolo d.C., UN ALTRO Vangelo si impadronì dei credenti gentili nel Messia. Questo è il Vangelo culturale che ha ucciso gli ebrei e la Sposa del Messia fino ad oggi!

Infatti io so che dopo la mia partenza, entreranno in mezzo a voi dei lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge, e che tra voi stessi sorgeranno degli uomini che proporranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli. Atti 20:29-30

Il Vangelo culturale è stato adottato dalla maggioranza dei credenti gentili. Essi hanno adottato la cultura di Roma, rifiutando la cultura biblica proveniente da Israele. I modelli e le tradizioni romane furono facilmente adottati in Occidente, in luoghi come l’Europa e gli Stati Uniti, nonché in tutte le colonie degli imperi europei come Spagna, Portogallo, Olanda, Gran Bretagna e Francia.

Flying Higher than the Cultural Gospel

Nei diversi continenti il Vangelo culturale del cristianesimo si è adattato alle culture locali, mescolandosi sempre alle tradizioni pagane o all’idolatria. Lo si può vedere tra i cristiani della Papua Nuova Guinea, che continuano a praticare tradizioni culturali come la bigamia, le diverse feste etniche, i matrimoni di culto e i totem. In Africa, può essere mescolato alle pratiche di stregoneria e alle superstizioni. In Asia, i cristiani di India, Giappone, Malesia e Cina difendono strenuamente il Vangelo culturale occidentale a causa di molte persecuzioni e rifiuti da parte della loro cultura.

Le persone sono state molto sincere nella loro devozione al Cristo che conoscono, e quando vengono introdotte al Messia ebraico e al Vangelo biblico, possono mostrare una varietà di reazioni, come ad esempio:

  • Sollievo ed eccitazione: Ho aspettato questo momento per tutta la vita.
  • Rabbia: mi hanno mentito tutti coloro che mi hanno insegnato la Teologia Sostitutiva, il Vangelo Culturale, piuttosto che il puro Vangelo biblico di Sion.
  • Una resistenza decisa: Queste sono le mie tradizioni religiose e quelle dei miei antenati – questo è il Gesù Cristo che mi ha salvato e liberato. Non portatemi il Vangelo biblico, perché amo il mio Vangelo culturale e mi ci trovo bene.
  • Curiosità: Mi lasci controllare, sembra interessante. Sono disposto a fare ricerche.

Tre delle reazioni più comuni sono in realtà piuttosto positive, e solo una chiude completamente la porta a Yeshua, il Messia ebraico, a favore della religione e del Vangelo culturale.

È una notizia fantastica!

Yeshua disse allora ai Giudei che avevano creduto in lui: «Se dimorate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». Giovanni 8:32-32

Flying Higher than the Cultural Gospel

L’esito della religione e il Vangelo culturale negli USA

Secondo il corrispondente della Casa Bianca William Koenig, circa il 60% dei cristiani negli Stati Uniti è totalmente ignorante su Israele e sulle radici ebraiche della fede. Per la maggior parte, questi cristiani sono anche filopalestinesi, apertamente o velatamente antiebraici e antisionisti, sostenitori dell’aborto e dei matrimoni omosessuali.

Solo l’1% (UNO!) dei bambini in età scolare ha una visione biblica del mondo. Il Vangelo culturale ha dato vita a una società e a una generazione gnostico-ateistica.

https://www.watch.org/subscribers/koenigs-eye-view/article/38281

Il Vangelo culturale e le nazioni pecore

E tutte le genti saranno radunate davanti a lui; ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri. Matteo 25:32

Il Vangelo culturale non è stato in grado di creare nazioni di pecore nemmeno a quest’ora. Questo è molto preoccupante perché l’ira di Dio sarà riversata a breve su tutte le nazioni e il suo sogno più profondo di avere nazioni di pecore non si è ancora realizzato. Ciò significa che il modo in cui il Vangelo è stato predicato non è stato efficace per fare discepoli nelle nazioni in modo corretto. La religione, la tradizione e la cultura sono state predicate e sono diventate popolari, ma non il Vangelo del Regno, come è stato dato ai nostri apostoli ebrei circa 2000 anni fa. Il recupero del Vangelo biblico è una questione di vita o di morte per tutte le nazioni della terra!

Leggete il mio libro Nazioni Pecora, che è stato regalato a presidenti e capi di Stato, e lasciatevi illuminare. Unitevi anche alle Nazioni Unite per Israele (unitednationsforisrael.org) e diventate membri nel tentativo di riportare il Vangelo biblico alle nazioni, trasformando le nazioni in Nazioni Pecora, una persona alla volta.

Il Placebo

Essi curano alla leggera la ferita della figlia del mio popolo, dicendo: “Pace, pace”, quando non c’è pace. Geremia 8:11

Il Vangelo culturale, con le sue tradizioni create dall’uomo, le sue celebrazioni pagane e la mancanza del vero potere e fuoco dello Spirito Santo, ha creato una falsa sposa organizzata che si accontenta di un placebo invece che della vera cura per il cancro della religione. Molte persone gentili compiono opere buone e socialmente accettabili, ma non sono in obbedienza all’Onnipotente, che esige che noi ASCOLTIAMO e poi OBBEDIAMO. Ascoltiamo leggendo la Sua Parola e obbediamo alla Sua Parola attraverso la forza dello Spirito Santo; obbediamo non attraverso il nostro intelletto, filtrato dalla nostra cultura, ma il nostro intelletto filtrato dalla Sua cultura. Egli ha mandato lo Spirito Santo per guidarci in tutta la verità. Non siamo guidati alla verità attraverso la nostra cultura o gli oratori motivazionali, anche se sono grandi oratori!

Flying Higher than the Cultural Gospel

Il Vangelo Biblico è la Vera Risposta

se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e torna indietro dalle sue vie malvagie, io ascolterò dal ciclo, perdonerò il suo peccato e guarirò il suo paese. 2 Cronache 7:14

Carissimi, in momenti come questo siamo tutti chiamati ad abbassarci per poter andare più in alto!

Dobbiamo umiliarci, pregare e cercare il Suo volto per liberarci di tutto ciò che Lo ha offeso, di tutto ciò che non è puro alla fonte. È tempo di tornare alle basi del Vangelo fatto in Sion che viene fornito con la Torà (le istruzioni di Yah per la vita) e la potenza dello Spirito Santo. Non possiamo camminare in modo gradito a Lui se non camminiamo per mezzo dello Spirito. E se camminiamo per mezzo dello Spirito, cammineremo in obbedienza alla Sua via e alle Sue istruzioni bibliche. Non cammineremo rigidamente religiosi, né lassisti in un vangelo di grazia a buon mercato, ma cammineremo e vivremo in Lui!

Possiamo aiutarvi a passare dal Vangelo culturale al Vangelo biblico.

Partecipate alla nostra Scuola biblica video GRM (non disponibile in italiano) online o ordinatela a casa vostra. Durante lo studio passerete attraverso il pentimento, la purificazione e la liberazione. Bentornati al Vangelo fatto in Sion!

I vostri fedeli amici e mentori israeliani,

Arcivescovo Dominiquae e Rabbino Baruch Bierman

“Per amore di Sion io non tacerò” Isaia 62:1

Archbishop Dominiquae and Rabbi Baruch Bierman

Per inviare le tue decime e offerte:

Testo originale: Inglese
Tradotto da deepL.com